Buon compleanno, Pippi!

Pippi, Pippi, Pippi
che nome, fa un po’ ridere,
ma voi riderete per quello che farò!

Se non l’avete letta cantando siete delle brutte persone o siete davvero troppo giovani. Ma in un caso o nell’altro, ma soprattutto se avete continuato con “tutto il giorno sto con una scimmietta e un cavallo bianco“, continuate a leggere questo articolo!

Pippi

Di chi stiamo parlando?

Pippi Calzelunghe è un personaggio inventato dalla scrittrice svedese Astrid Lindgren. È una bambina super forte, con delle trecce rosse che stan su da sole. In più è figlia di un pirata dei mari del Sud. Il suo nome completo è Pippilotta Pesanella Tapparella Succiamenta (almeno nella traduzione italiana).

La storia di questa bambina eccezionale viene raccontata dal momento in cui piomba all’improvviso nella tranquilla cittadina svedese di Visby e per andare a vivere a Villa Villacolle. Nella leggendaria Villa Villacolle ovviamente non vivrà da sola, ma insieme a lei ci saranno una scimmietta – il signor Nilsson – e un cavallo bianco (quelli citati nella canzone).

pippi solleva un cavallo

A Visby entrerà nelle vite di due bambini, Tommy e Annika, frustrati dalla vita e dai buoni costumi. Ovviamente una ragazzina con un baule pieno di monete d’oro, che solleva cavalli come se fossero cuscini, che vive da sola e dorme con i piedi sul cuscino e indossa scarpe cinque paia più grandi, non è sicuramente convenzionalmente “normale”.

Perché ci piace Pippi

Ci piace perché è anticonformista, indipendente, ribelle e un po’ irriverente, dissacrante, fuori da ogni stereotipo e vive con spensieratezza e innocenza. Ha un indiscutibile occhio per la moda, risolve i problemi con l’ingenuità tipica di una bambina, è sempre sorridente.

Ma che volere di più?

pippi, monete d'oro

In ogni forma e dimensione

Pippi Calzelunghe nasce come romanzo nel 1945, ma probabilmente è la serie tv ad esso ispirata che porterà la ragazzina con le trecce all’insù alla fama. Solo tredici episodi (21 in Italia, non si sa perché) per far amare da tutti questo immortale personaggio. E ovviamente merito della popolarità di Pippi è anche l’attrice Inger Nilsson, che la porta in vita sia nella serie sia nei film.

Pippi, infatti, è arrivata anche al cinema! È protagonista di sei film, di cui tre in svedese e mai tradotti. Gli altri tre più famosi sono: Pippi Calzelunghe e i pirati di Taka-tuka (di Olle Hellbom, 1970); Quella strega di Pippi Calzelunghe (di Olle Hellbom, 1970); Le nuove avventure di Pippi Calzelunghe (di Ken Annakin, 1988).

Esiste anche una serie animata del 1997.

pippi serie animata

Perché oggi è il “compleanno” di Pippi?

Il 21 maggio 1944 la figlia di Astrid Lindgren, Karin Nyman, ricevette un regalo molto speciale dalla madre per il suo decimo compleanno. Il manoscritto di Pippi Långstrump, che l’anno successivo venne pubblicato nella prima edizione svedese.

Infatti, la storia della fortissima bambina nasce da strampalate storie della buonanotte che Astrid Lindgren raccontava alla figlia costretta a letto da una polmonite.

romanzo

Noemi Spasari