Paris vs Rory: l’adolescenza in Gilmore Girls

Ci sono quelle serie TV che entrano nel cuore di tutti e diventano cultura generale, argomenti di conversazione, quelle storie in cui ci si identifica con i personaggi. Tipo? Sei più una Carry o una Charlotte? Oggi invece vi chiediamo “sei più una Rory o una Paris?” e ovviamente saprete che stiamo parlando di Gilmore Girls.

gilmore girls

Gilmore Girls

o (non si sa perché) Una mamma per amica è una serie TV che conta ben sette stagioni + 1 (il revival del 2016 che ha provocato sentimenti contrastanti).

Le protagoniste le conosciamo tutti, mamma e figlia (Lauren Graham e Alexis Bledel) unite da un profondo legame fatto di chiacchiere veloci, caffè e tante citazioni di film, che vivono nella fantastica cittadina di Stars Hollow. A sovrastare su tutte ovviamente c’è Emily, la nonna, queen indiscussa (Kelly Bishop).

La serie, amata per i dialoghi brillanti e scanzonati, tratta differenti tematiche come le relazioni familiari, l’amicizia, l’amore, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, la distanza generazionale.

Paris e Rory: due adolescenti a confronto

Quello che ci interessa in questo articolo è mettere a confronto i personaggi di Paris Geller (Liza Weil) e Rory Gilmore. Paris e Rory hanno obiettivi simili, metodi diversi: vogliono entrambe andare ad Harvard (anche se entrambe finiranno a Yale), entrare nel mondo del giornalismo ed essere le “prime della classe”.

gilmore girls

Paris viene da una ricca famiglia, di quelle che fanno crescere i figli dalle tate, ma con la pressione che ne deriva. È determinata, un po’ misantropa, senza filtri, decisa nelle sue scelte, e non ha paura di agire per ottenere ciò che vuole. Fa anche un po’ paura, diciamocelo. A Paris la vita non ha riservato solo rose e fiori: non è entrata ad Harvard, ha dovuto affrontare problemi economici e nel revival divorzia anche. Ma questo non l’ha mai fermata.

Rory, sarò onesta, non la sopporto. È sempre stata facilitata dalla vita, con i fidanzati sempre ai suoi piedi, il visino perfetto e i nonni che pagano i conti. Ovviamente lei viene accettata da tutte le università e ovviamente segue la campagna elettorale del presidente più figo degli Stati Uniti. Però come si dice, non le sta mai bene nulla, né il fidanzato troppo perfetto (cioè ciccia avevi Jared Padalecki, non so se mi spiego), ma neanche quello ricco e bello. Poi finisce a fare la nomade casa per casa, senza fissa dimora, con un fidanzato di cui si dimentica (tralasciamo questa cavolata) e alla ricerca di un’identità.

E quindi sei più Paris o più Rory?

Paris e Rory sono diverse, il loro rapporto parte da un contrasto/odio/reciproca sfida, per poi unirsi, diventare amiche, crescere insieme.

Affrontano la vita in maniera diversa, Paris di petto, Rory un po’ più calma. Paris affronta le sue relazioni con l’ansia da adolescente, Rory anche, ma non troppo. Paris è stata direttrice del giornale di Yale, diffondendo un regime robesperriano e arrivando ad essere destituita. Rory al contrario è stata richiesta e benvoluta.

Paris cinica, Rory altruista.

Paris vive le sue relazioni con una passionalità un po’ disarmante, Rory con estrema dolcezza, anche se non sempre da “brava fidanzatina”.

Due persone, due adolescenti in cui un po’ ci possiamo rivedere.

Noemi Spasari