Tick Tick…Boom e la rincorsa contro il tempo

Vi è mai capitato di arrivare tardi a un appuntamento? Sentirvi la pressione addosso, il respiro in gola, il senso di colpa?. Il modo in cui cerchiamo di esistere in questo universo e nel tempo, indica ciò che pensiamo e chiediamo a noi stessi e anche la visione del mondo che ci circonda. Il mondo interiore si trova in contrasto con quello esteriore, una montagna che pesa sul nostro animo. Le regole sociali, che ci vogliono come dei manichini: tutti uguali, conformi e apatici. La spasmodica rincorsa contro il tempo. Non esiste un metodo di interpretazione dei ritardi, ma possiamo vederli come una scelta consapevole di ogni individuo. Saremo sempre in ritardo in qualcosa. Non esistono tempi giusti o sbagliati.

Jonathan Larson in una delle scene più importanti del film, la rincorsa contro il tempo

LA REGIA DI MIRANDA MOSTRA LA SENSIBILITÀ E DELICATEZZA DI UN SOGNATORE

Tick Tick…Boom, uscito su Netflix il 10 novembre, cerca di mostrarci come la vita ci mette sotto pressione per colpa delle aspettative altrui e quanto queste influiscono sulla nostra psiche e sui nostri desideri. Un film bellissimo e commovente ed estremamente sensibile, grazie alla regia meravigliosa di Lin Manuel Miranda che debutta con il botto!. L’interpretazione magistrale e delicata di Andrew Garfield esprime tutta la delicatezza di una personalità turbolenta in tutta la sua bellezza. Sono presenti moltissimi cameo di attori di alti livelli, tra cui quello di Miranda stesso. Ci si rende conto del fatto che tutto ciò che tocca Lin Manuel Miranda diventa oro.

Andrew Garfield nei panni di Jonathan Larson

TICK TICK…BOOM E LA RINCORSA CONTRO IL TEMPO

La storia, tratta dal musical di Jonathan Larson, ci espone le mille vicessitudini un aspirante compositore teatrale, che entra in crisi quando, alla soglia dei trent’anni, si rende conto di non aver ancora realizzato i suoi sogni. Inizia così una corsa contro il Tempo, che viene impersonificato e visto dal protagonista come un’ombra, che oscura la vista, che fa mancare l’aria, che ossessiona e si incastra nei meandri più profondi dello spirito. Quest’ultimo è fugace e sfuggente, è onnisciente e impaziente, un nemico spietato. La sua ossessione lo consuma , lo spinge ad andare oltre i propri confini, arrivando a consumarlo, distruggerlo.

Alcune scene del film con i protagonisti: Andrew Garfield, Alexandra Shipp e Vanessa Hudgens

TICK TICK…BOOM: UN MUSICAL TRATTO DALL’OMONIMA PIÈCE TEATRALE

Questo musical è ricco di canzoni bellissime e profonde, dal ritmo coinvolgente e dal testo ricolmo di parole delicate. La regia di Miranda è coinvolgente e rappresenta in pieno il ritmo frenetico della vita del protagonista, ma allo stesso tempo riesce ad analizzarli in maniera dettagliata e ci illumina sulla complessità delle aspettative altrui sulle nostre azioni. La sceneggiatura è ben scritta ed è evidente il lungo lavoro impiegato a trasformare l’opera teatrale omonima in pellicola cinematografica.

Andrew Garfield in una scena della pellicola

Lo spettatore si trova ad affrontare un turbinio di sensazioni e sentimenti, immendesimandosi nelle vicende del protagonista, sicuramente non senza qualche lacrima. Un film che consiglio vivamente perché riesce a presentare l’impatto che la le persone e l’ambiente che ci circonda e i loro pensieri influiscano su di noi, i nostri obbiettivi, i nostri sogni, e la nostra intera esistenza. La morale è: “Prenditi il tuo tempo, la vita saprà aspettarti”.

La coppia Andrew Garfield e Vanessa Hudgens in una delle scene del film